Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Pensionati INPS all'estero: attestazione dell’esistenza in vita tramite videochiamata

Data:

26/11/2020


Pensionati INPS all'estero: attestazione dell’esistenza in vita tramite videochiamata

In considerazione dell’emergenza sanitaria in corso, l’INPS e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale hanno condiviso un progetto che prevede la possibilità, per i pensionati che riscuotono all’estero e che stanno ricevendo da Citibank NA i moduli di richiesta di attestazione dell’esistenza in vita, di rapportarsi con gli uffici consolari tramite un servizio di videochiamata.

Questa nuova modalità, che si aggiunge alle consuete modalità per cui è prevista la presenza fisica del pensionato presso un soggetto qualificato cd. testimone accettabile, abilitato ad avallare la sottoscrizione del modulo di dichiarazione dell’esistenza in vita, potrà essere utilizzata anche dagli operatori di patronato accreditati come testimoni accettabili e abilitati al “Portale Agenti”.

Per informazioni aggiornate sulla campagna di verifica dell’esistenza in vita dei pensionati che riscuotono all’estero, inoltre, è possibile consultare la pagina Accertamento esistenza in vita dei pensionati che riscuotono all'estero (clicca qui).

 


 

 

Per le province di British Columbia, Alberta, Saskatchewan e Territori dello Yukon la verifica dell'esistenza in vita tramite i funzionari degli uffici consolari di Vancouver avviene con le seguenti modalita':

- STEP 1: Il connazionale riceve per posta ordinaria da Citibank il modulo di richiesta di attestazione dell'esistenza in vita, contenente le sue generalita' anagrafiche (cognome, nome e data di nascita), il codice Citibank identificativo della pensione, il recapito telefonico (facoltativo) e il recapito mail (facoltativo, ma che per usufruire della nuova procedura diventa indispensabile); l'utente appone sul modulo di richiesta la propria firma autografa e la data di sottoscrizione;


- STEP 2 : Il connazionale (solo se residente nelle province di BC, AB, SK e YK) invia copia digitale di tale modulo, e di un documento d'identita', al recapito di posta elettronica istituzionale dell'ufficio consolare di riferimento (assistenza.vancouver@esteri.it), che lo contatta utilizzando il recapito mail dello stesso, che sara' stato aggiunto al modello. Si stabiliscono via mail data e ora di una videochiamata, da effettuarsi attraverso gli applicativi ad oggi piu' diffusi come ad esempio Whatsapp, Skype, Zoom, Webex o Microsoft Teams; attraverso tale modalita' viene verificata de visu l'esistenza in vita del connazionale e la corrispondenza dei dati anagrafici contenuti nel modulo, gia' pervenuto all'ufficio consolare tramite mail insieme alla copia digitale del documento d'identita', con i dati contenuti nel documento d'identita' originale che l'utente sara' invitato ad esibire nel corso della videochiamata;


- STEP 3 : il funzionario dell'ufficio consolare abilitato al servizio on-line di Citibank attesta l'esistenza in vita via web. Il connazionale dovrà comunque spedire subito dopo e tramite servizio postale il modulo originale, datato e sottoscritto, all'indirizzo dell'ufficio consolare che è:
        Consolato Generale d'Italia in Vancouver
        1100 - 510 West Hastings Street
        Vancouver, B.C., V6B 1L8 (Canada)

Si ricorda che anche i Patronati sono stati informati dall'INPS del progetto di video-chiamata, accogliendolo con grande favore e che gli adempimenti relativi all'accertamento dell'esistenza in vita rientrano tra i servizi urgenti, indifferibili e garantiti ai connazionali in pensione residenti all'estero anche in caso di chiusura degli Uffici Consolari per via dell'emergenza sanitaria.

Si ribadisce che la modalita' di video-chiamata appena descritta va ad aggiungersi e non a sostituirsi alla verifica in presenza, cui i connazionali, stante le locali condizioni sanitarie, potrebbero comunque decidere di ricorrere.


285