Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

PAGAMENTO DELLE PENSIONI INPS ALL'ESTERO

Data:

23/12/2006


PAGAMENTO DELLE PENSIONI INPS ALL'ESTERO
Si trascrive qui di seguito un messaggio appena inviato, con i relativi allegati, dal Ministero degli Affari Esteri e riguardante notizie di particolare importanza circa il pagamento delle pensioni INPS all'estero, e quindi anche qui in Canada.
 
Come si potra' leggere nel messaggio, con il pagamento del rateo pensionistico del mese di gennaio 2012 il servizio cessera' di essere a carico dell'Istituto centrale delle banche popolari italiane (ICBPI) e passera' a partire dal rateo del mese di febbraio, per tre anni, a carico di "Citibank", gruppo bancario internazionale aggiudicatario di un'apposita gara e di larga esperienza nel settore, effettuando un analogo servizio in 15 Paesi, tra i quali Gran Bretagna e Stati Uniti.
 
Si sottolinea l'impegno svolto dal Ministero degli Affari Esteri mirato a conseguire con il miglioramento dell'efficienza del servizio, sia l'imprescindibile esigenza della legittimita' dei pagamenti sia la tutela del diritto alla pensione dei nostri connazionali all'estero.
 
Francesco de Conno,  Console Generale
 
 
 
 
MESSAGGIO DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI  

 
1. Nel luglio del 2010 Citibank si e' aggiudicata la gara bandita dall'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale per l'affidamento del servizio di pagamento delle oltre 411 mila pensioni in 131 Stati a connazionali ivi residenti. A maggio di quest'anno INPS e Citibank hanno firmato, dopo un lungo negoziato, il disciplinare per l'esecuzione del suddetto servizio.
Fin dalle prime battute la scrivente Direzione Generale ha intensificato i contatti con Istituto e Banca per impostare le linee di definizione delle modalita' di funzionamento del servizio e per assicurare una adeguata tempistica per la necessaria informazione alla rete, una volta decisa la data di avvio dell'attivita' da parte di Citibank.
Si sono tenuti quindi numerosi incontri nell'intento di elaborare una condivisa strategia congiunta, al fine di ovviare alla maggiore criticita' emersa nella presente gestione del servizio, ossia la non adeguata comunicazione preventiva ai pensionati - oltre che a codesti Uffici consolari e a quelli di Patronato - in occasione delle previste verifiche periodiche dell'esistenza in vita degli interessati.

2. Cio' premesso si informa pertanto che, con il pagamento del rateo pensionistico del mese di gennaio 2012, il servizio cessera' di essere a carico dell'Istituto centrale delle banche popolari italiane (ICBPI), per passare a partire dal rateo del mese di febbraio e per la durata di tre anni, a carico di Citibank, gruppo bancario internazionale di riconosciuta esperienza nel settore, posto che gia' effettua analogo servizio per piu' di 15 Paesi, tra cui il Regno Unito (circa un milione di pensioni) e gli Stati Uniti (oltre cinquecentomila utenti).

3. Non presentano sostanziali novita' i metodi di pagamento: accredito su conto corrente bancario; riscossione in contanti allo sportello; spedizione a domicilio di assegno di deposito non incassabile. Gli istituti di credito corrispondenti in loco, di norma, restano quelli attuali, tranne nel caso del Brasile. Al riguardo si fa riserva di un'apposita separata comunicazione all'Ambasciata a Brasilia e alla rete consolare dipendente, non appena l'INPS informera' delle specifiche novita'.

4. Nella concertazione con Citibank questa Direzione Generale ha rappresentato, su aspetti ritenuti fondamentali, alcuni principi che - con il determinante sostegno dei vertici dell'INPS - hanno, alla fine, trovato pieno accoglimento. Trattasi di:
- riconoscimento per la buona riuscita dell'operazione del ruolo determinante di una completa, comprensibile e tempestiva informazione;
- inopportunita' di far coincidere, contrariamente all'orientamento iniziale, l'avvio del servizio da parte del nuovo operatore con un'ulteriore verifica dell'esistenza in vita, dopo quella gia' disposta nei mesi scorsi da ICBPI;
- strutturazione pianificata nel tempo delle verifiche future;
- individuazione di modalita' esecutive delle necessarie verifiche, in grado di contemperare l'esigenza della certezza dei pagamenti da parte della Banca con quella del diritto del pensionato ad un servizio efficiente, senza che sul medesimo gravi un onere probatorio particolarmente oneroso.

5. Una volta concordati i testi e provvedutosi alla stampa dei documenti che costituiscono il c.d. "pacchetto informativo" - che si unisce in allegato, raccomandandone un'attenta lettura - si e' ottenuto da INPS e Citibank che fosse la rete diplomatico-consolare a farsi da primo diffusore coordinato delle novita'. In un secondo momento i due Istituti di cui sopra prenderanno diretto contatto con l'utenza interessata con un'operazione di mailing della stessa documentazione che e' stata fissata al prossimo 1 novembre.
Il presente Messaggio - cui fara' seguito da parte dell'Istituto un incontro con i Rappresentanti nazionali degli Istituti di Patronato previsto a Roma il 7 ottobre prossimo, per la presentazione del nuovo servizio - ha lo scopo pertanto di porre con adeguato anticipo le SS.LL. in condizione di informare tutti gli ambienti interessati.

6. Con la lettera congiunta INPS - Citibank del 1 novembre, oltre ad un aggiornamento sulle novita' operative, ai pensionati verra' indicato il termine del 2 aprile 2012 entro il quale dare dimostrazione della propria esistenza in vita, utilizzando a tal fine l'apposito modulo messo loro a disposizione, per evitare di vedersi sospendere, a partire dal rateo del mese di maggio 2012, il pagamento della pensione. Indicazioni per la compilazione del modulo nonche' dei funzionari locali abilitati all'autentica della sottoscrizione, in aggiunta a quelli consolari, sono contenute nel dettagliato foglio informativo, redatto secondo il sistema FAQ.
Alla fine del mese di gennaio 2012, con una seconda operazione di mailing, INPS e Citibank ribadiranno ai pensionati che non avessero ancora provveduto, la necessita' di far loro pervenire l'attestazione di esistenza in vita.

7. Si attira l'attenzione delle SS.LL. sulla particolare cura dedicata all'assistenza all'utenza con, in particolare, la messa a disposizione, a partire dal prossimo 1 novembre, di specifiche utenze operative (il sito informatico www.inps.citi.com, l'indirizzo di posta elettronica inps.pensionati@citi.com, nonche' venti numeri verdi telefonici in altrettanti Paesi) alle quali gli interessati potranno rivolgersi direttamente. Cio' anche al fine di evitare informazioni e interpretazioni discordanti, con conseguenti situazioni di disagio da parte dell'utenza, che in qualche caso si sono generate nel recente passato.
Si sottolinea inoltre che, su nostra specifica richiesta, l'INPS ha ottenuto che gli operatori dei Contact Center di Citibank siano istruiti, con procedure predefinite, per offrire soluzioni mirate a casistiche speciali quali, tra gli altri, i pensionati degenti in case private e quelli incapaci naturali.

8. Il contenuto della presente comunicazione andra' attentamente analizzato in modo tale da poter informare le istanze rappresentative della collettivita' con la massima consentita precisione. Gli adempimenti in capo ai pensionati - su cui si sono verificati malintesi, incomprensioni e rifiuti di pagamento - si sostanziano fondamentalmente nella dimostrazione dell'esistenza in vita. Dalla ricezione di questo Messaggio alla data ultima consentita per l'inoltro alla Banca da parte del pensionato del suddetto modulo decorrono sette mesi, durante i quali preparare una adeguata sensibilizzazione della comunita' e dei suoi rappresentanti per raggiungere un risultato di reciproca soddisfazione.
Dal buon esito di quest'esercizio dipendera' la scelta della metodologia di verifica a partire dal 2013. Un fallimento della "modalita' documentale" potrebbe portare la Banca a ritornare a quella della comparizione personale del pensionato allo sportello, come avvenuto, con le note difficolta', quest'anno.

9. La prossima Assemblea Plenaria del CGIE di ottobre sara' occasione per una accurata informativa da parte di questa Amministrazione ai Consiglieri convenuti. 

99