Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Notarile

 

Notarile

UFFICIO NOTARILE

Presso l'Ufficio notarile è possibile ottenere alcuni atti che in Italia vengono ricevuti dai notai o dagli uffici della Pubblica Amministrazione:

- Autenticazione di firme
- Dichiarazioni sostitutive di certificazione
- Dichiarazioni sostitutive di atto di notoriteta'
- Buoni postali fruttiferi & libretti di risparmio postali
- Legalizzazioni
 

Procure

Le procure possono essere generali o speciali. Le procure speciali riguardano un solo affare o una speciale categoria di affari del rappresentato, mentre le procure generali riguardano tutti gli affari del rappresentato.

Chi avesse necessità di sottoscrivere una procura da far valere in Italia, a partire dal 2 gennaio 2020, potrà rivolgersi a questo Consolato Generale (sede di Vancouver) qualora il documento sia stato già predisposto in Italia da un notaio o un avvocato.
In alternativa potrà rivolgersi ad un avvocato/notaio locale (vedi il sotto riportato elenco di professionisti di riferimento).

Nel caso si voglia sottoscrivere la procura presso questo Consolato Generale, l'interessato dovrà inviare con almeno 7 giorni di anticipo un messaggio email a notarile.vancouver@esteri.it citando chiaramente: nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza del richiedente e tipologia di procura richiesta.
Alla mail deve essere allegata la bozza di procura in formato word predisposta dal notaio/avvocato in Italia, comprensiva di tutti i dati necessari (in caso contrario l'Ufficio non potrà prendere in carico la richiesta).
L'ufficio Notarile risponderà alla mail fissando un appuntamento in Consolato appena possibile.
Le tariffe consolari per la sottoscrizione di procure sono consultabili nella nostra pagina web sotto la voce Modulistica (in particolare Art. 17A per procure generali - Art. 18A per le procure speciali).

Chi invece per ragioni di urgenza o di distanza da Vancouver voglia firmare la procura presso un avvocato/notaio canadese, dovrà richiedere successivamente al Consolato la legalizzazione della firma del predetto legale.
Tale legalizzazione può essere effettuata solo se uno specimen della firma del notaio/avvocato è stata depositata presso i nostri Uffici insieme ad un certificato di "Good Standing" emesso dalla "Society of Notaries Public" della Provincia competente.
Clicca qui per scaricare un elenco di alcuni dei notai/avvocati pubblici le cui firme sono già depositate presso questo Consolato Generale.


 

Autentica di firma

L'autenticazione di firma è la certificazione che la firma che appare alla fine di un documento è stata apposta dalla persona descritta nel documento, di fronte al funzionario addetto.
Per ottenere l'autenticazione della firma è necessario presentarsi personalmente nell'ufficio consolare muniti di un documento di riconoscimento valido e del documento da sottoscrivere.
 

Dichiarazioni sostitutive di certificazione

Se sottoscritte da un cittadino italiano o comunitario non sono soggette all'autenticazione della firma.

Sono dichiarazione in carta libera, sottoscritte e datate dall'interessato, che riguardano i seguenti stati, fatti e qualità personali:

- Nascita, residenza, cittadinanza.
- Godimento dei diritti politici.
- Stato civile
- Stato di famiglia
- Esistenza in vita.
- Decesso del coniuge, dell'ascendente e del discendente.
- Nascita del figlio.
- Iscrizione in albi o elenchi della pubblica amministrazione.
- Titolo di studio, qualifica professionale, esami sostenuti, titolo di specializzazione, abilitazione, formazione, aggiornamento e qualificazione tecnica.
- Situazione reddituale o economica, anche ai fini della concessione di benefici e vantaggi, assolvimento di obblighi contributivi, codice fiscale, partita IVA ed altri dati dell'interessato presenti nell'archivio dell'anagrafe tributaria.
- Stato di disoccupazione, qualità di pensionato e categoria di pensione, qualità di studente o casalinga.
- Qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili.
- Iscrizione presso associazioni o formazioni sociali.
-Tutte le posizioni relative all'adempimento degli obblighi militari.
- Di non aver riportato condanne penali.
- Qualità di vivenza a carico.
- Tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri dello stato civile.

Tali dichiarazioni sostituiscono i corrispondenti certificati, e possono essere inviati anche per posta, unitamente alla relativa istanza, corredati da fotocopia di un documento di identità italiano o di altro Paese dell'Unione Europea.

Va precisato che le predette dichiarazioni devono riferirsi a stati fatti e qualità personali certificabili dalle autorità italiane (es. certificato di nascita italiano, titolo di studio conseguito in Italia, ecc.).
Qualora siano certificabili dalle autorità canadesi (es. certificato di cittadinanza canadese, certificato di matrimonio celebrato in Canada), la dichiarazione sostitutiva non è accettabile, non essendo possibile il controllo diretto dei dati mediante richiesta alle amministrazioni canadesi.

Non si possono autocertificare i certificati medici, sanitari, veterinari, di origine, di conformita' CE e di marchi o brevetti.
 

Dichiarazioni sostitutive dell'Atto di notorieta'

Tutti gli stati, fatti e qualità personali, non previsti nel precedente elenco, sono comprovaTI dall'interessato, a titolo definitivo, mediante dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, sottoscritta dall'interessato in presenza del dipendente addetto, fatte salve le eccezioni espressamente previste dalla legge.

La dichiarazione può riguardare anche stati, fatti e qualità personali relativi ad altri soggetti di cui l'interessato abbia diretta conoscenza (coniuge, figli, genitori, ecc.).

La sottoscrizione della dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, se contestuale ad un'istanza o comunque collegata alla stessa, non deve essere autenticata.

Se la dichiarazione non è collegata ad un'istanza, essa è soggetta all'autentica della firma.
 

Buoni postali fruttiferi & Libretti di risparmio postale

È possibile ottenere il rimborso in dollari canadesi dei Buoni Postali Fruttiferi (BPF) o delle somme depositate sui libretti nominativi di risparmio postale.
Per fare questo è necessario rivolgere una domanda al Ministero delle Poste e Telecomunicazioni, unendo i Buoni o il libretto; la firma del richiedente deve essere autenticata dall'ufficio consolare (in questi casi l'autenticazione è gratuita). In caso di BPF cointestati, eventualmente a defunti, e' necssrio produrre anche una delega a riscuotere e l'eventuale testamento del deceduto.
 

Legalizzazioni

La legalizzazione è l'atto con cui si certifica che la firma apposta in calce ad un atto - da un avvocato, notaio pubblico, funzionario di un Ufficio governativo canadese o funzionario di un Istituto di istruzione canadese - corrisponde a quella depositata presso l'ufficio consolare.
Se il funzionario che firma l'atto non ha depositato la propria firma in Consolato sarà preventivamente necessario far depositare la firma o far legalizzare i documenti presso l'apposito Ufficio canadese e poi far legalizzare la firma del funzionario di quest'ultimo ufficio in Consolato (legalizzazione di secondo livello).
 

Documenti di riconoscimento

I documenti di riconoscimento sono: passaporto, patente di guida e carta d'identità.
Tali documenti devono essere validi e con fotografia recente.
Le donne sposate in possesso di documenti canadesi sui quali è indicato il cognome da sposata devono portare, oltre al documento canadese, anche un documento d'identita' da cui risulti il cognome da nubile.
 
 
Ultimo aggiornamento della pagina: 01/09/2020

25