Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Esenzione_doganale

 

Esenzione_doganale

Esenzione doganale

L'esenzione dai diritti doganali è limitata ai beni personali destinati all'uso personale degli interessati e loro familiari che per la loro quantità e natura non abbiano alcun intento di carattere commerciale.

Tale esenzione si applica ai beni personali importati da persone fisiche che trasferiscono la loro residenza abituale da un paese al di fuori dell'Unione Europea ad uno all'interno dell’Unione a condizione che:
1) l'interessato trasferisca la sua residenza abituale nel territorio della Comunità dopo averla avuta fuori dall'Unione da almeno dodici mesi consecutivi;
2) i beni personali importati siano stati utilizzati per un periodo di almeno sei mesi nel luogo di precedente residenza;
3) che siano destinati allo stesso uso ed utilizzo nel luogo di nuova residenza.

La condizione di cui al punto 2) si considera assolta, per ciò che riguarda i beni non consumabili, qualora trattasi di beni usati; per i beni mobili registrati (es. autovettura, motocicli ecc.) la prova del possesso e dell'utilizzazione dovrà sempre essere fornita.
Sono esclusi dalla franchigia: i prodotti alcolici; i tabacchi e i prodotti del tabacco; i mezzi di trasporto a carattere commerciale; i materiali di uso professionale diversi dagli strumenti portatili delle arti meccaniche o delle libere professioni.

Il rimpatrio in Italia ed il conseguente trasferimento della residenza può essere comprovato dalla presentazione all'ufficio doganale di un'autocertificazione che andrà accompagnata da una fotocopia del passaporto in corso di validità.

I cittadini stranieri, non comunitari, potranno esibire alle Dogane un “Affidavit” redatto in lingua italiana da un notaio o avvocato locale il cui nominativo risulti nelle liste di questo Consolato Generale per la successiva legalizzazione della sua firma.

Si suggerisce inoltre, per comprovare il trasferimento in Italia della propria residenza, di disporre della seguente documentazione:

• attestazione rilasciata dall'impresa od ente nel paese terzo alle cui dipendenze il soggetto beneficiario abbia lavorato;
• un contratto di affitto di immobile per abitazione;
• l'ultima dichiarazione dei redditi.

Per quanto riguarda i prodotti  audiovisivi (ad esempio radio, televisori, videoregistratori, computer, personal computer ed altro) i prodotti provvisti della marcatura CE non potranno essere importati fatta eccezione per quelli acquistati prima del 1 gennaio 1996, comprovati da idonea documentazione (es. fattura d’acquisto). Sulla base delle disposizioni vigenti la conformità CE non può essere autocertificata.

Se si volessse usufruire dei benefici previsti dalle varie leggi regionali a favore degli emigrati che rientrano in Italia (mutui agevolati, parziale rimborso spese viaggio/trasporto...) si consiglia di visitare il sito www.consultanazionaleemigrazione.it/regioni/leggi.asp. Questo Consolato Generale può emettere un certificato da presentare alle Autorità regionali per ottenere tali agevolazioni.

Nel caso in cui si volesse importare in Italia un'autovettura o un motociclo in esenzione doganale occorre quanto segue:

• Residenza all'estero da almeno dodici mesi;
• Codice fiscale;
• Possesso e uso del veicolo da almeno sei mesi (ownership certificate);
• Carta di circolazione dell’autovettura (certified vehicle identification number).

Si suggerisce, ove disponibile, di portare con sé anche il contratto di acquisto originale del veicolo e la scheda tecnica della casa costruttrice (technical data specification).

Tutta la documentazione in lingua straniera dovrà essere tradotta a cura dell'interessato. Per le traduzioni si consiglia di consultare l'elenco dei tradutorri reperibile sotto la voce Modulistica. Sarà cura poi di questo Consolato Generale convalidare tali traduzioni.

Per maggiori informazioni in proposito si suggerisce di visitare il sito www.aci.it, dove sarà possibile ottenere tutti i ragguagli del caso, sia che si decida di affidare la pratica di immatricolazione ad un'agenzia, sia che l'interessato si rivolga direttamente all'ufficio della Motorizzazione.

Modulistica
Modello di autocertificazione per esenzione doganale

Legislazione in materia di esenzione doganale
Regolamento (CE) n. 1186/2009 del Consiglio del 16 novembre 2009
Circolare Agenzia Dogane 2D del 3 febbraio 2010


84